Calamarata – ricetta classica napoletana

La calamarata è un tipo di pasta caratterizzato dalla sua larghezza: sono una sorta di mezze maniche, ma lisce e più larghe, che quindi ben si prestano a contenere il condimento! Il nome deriva proprio dalla somiglianza con i calamari tagliati a rondelle, quindi niente di meglio che abbinare questi due ingredienti per formare un piatto delizioso!

Calamarata napoletana

Un primo piatto gustoso e fresco, dal sapore di mare. Con questa ricetta sarete in grado di eguagliare qualsiasi ristorante di pesce della vostra località marittima preferita.
5 da 1 voto
Preparazione 20 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 45 minuti
Portata Portata principale
Cucina Mediterranea
Porzioni 4 persone
Calorie 240 kcal

Ingredienti
  

  • 500 g Calamarata
  • 500 g Calamari
  • 100 g Pomodorini datterini rossi
  • 100 g Pomodorini datterini gialli
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
  • 3 spicchi Aglio
  • Prezzemolo q.b.

Istruzioni
 

  • Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!
  • Innanzitutto preparare gli ingredienti: pulire i calamari e tagliare il corpo a rondelle e la testa e i tentacoli a pezzetti non troppo grandi; successivamente, tagliare i datterini a metà.
  • Riempire una pentola d’acqua e metterla sul fuoco fino a bollore, con un pizzico di sale grosso; questa ci servirà per risottare la pasta.
  • In una padella abbastanza capiente (qui si dovrà cuocere la pasta) mettere un filo d’olio e due spicchi d’aglio e lasciar soffriggere, per poi aggiungere i calamari e i pomodorini e lasciar cuocere per qualche minuto, finché i calamari risulteranno morbidi.
    Attenzione a non cuocerli troppo, potrebbero diventare gommosi.
  • Una volta cotti i calamari, con un mestolo spostare l’acqua dalla pentola alla padella; calare la pasta nella padella e continuare ad aggiungere acqua finché la pasta non sarà completamente sommersa. A questo punto, man mano che l’acqua evaporerà, continuare ad aggiungerla fino a fine cottura.
  • Quando la pasta sarà quasi al dente, aspettare che l’acqua evapori completamente fino a diventare un sughetto liscio e cremoso. Infine, a fuoco spento, aggiungere il prezzemolo tritato.

Buon appetito.

    2 commenti su “Calamarata – ricetta classica napoletana”

    Lascia un commento

    Voti degli utenti