Bere spesso acqua frizzante fa male al corpo o fa ingrassare? Ecco la risposta definitiva che ti stupirà!

Introduzione

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

L’acqua è un elemento essenziale per il nostro corpo, costituendo il 60% della sua massa. La sua importanza si manifesta attraverso la regolazione della temperatura corporea e il mantenimento di funzioni vitali come la digestione. Pertanto, è fondamentale bere a sufficienza, almeno 1,5 litri d’acqua al giorno.

Acqua frizzante vs Acqua naturale

La più grande distinzione è tra acqua naturale e acqua gasata. Per acqua naturale si intende l’acqua che sgorga naturalmente dalle fonti e che non subisce nessun trattamento. Per produrre l’acqua gasata, invece, a quella naturale viene aggiunta artificialmente l’anidride carbonica, che crea le classiche bollicine.

Se vuoi preparare l’acqua frizzante direttamente a casa tua, partendo dall’acqua naturale, puoi acquistare un praticissimo gasatore direttamente su Amazon, cliccando su questo link!

Effetti positivi dell’acqua frizzante sull’organismo

L’anidride carbonica di per sé non rappresenta un fattore nocivo per l’organismo e per questo non è corretto sostenere che bere acqua gasata faccia male. Anzi, gli effetti positivi che genererebbe sono diversi. Il primo è che facilita la digestione. Le bollicine infatti, ovvero l’anidride carbonica, stimolano la produzione di succhi gastrici facilitando e rendendo più rapido e semplice lo svuotamento gastrico. L’acqua gasata aumenterebbe inoltre il senso di sazietà. Soprattutto se bevuta prima dei pasti riduce infatti sensibilmente lo stimolo della fame perché l’anidride carbonica riempie una parte di stomaco. Infine, l’acqua gasata è particolarmente ricca di minerali come il magnesio, il calcio, il potassio e il sodio.

Effetti negativi dell’acqua frizzante sull’organismo

Anche se l’anidride carbonica di per sé non è nemica dell’organismo, il consumo eccessivo di acqua gasata può portare ad alcuni problemi. Il primo è il gonfiore addominale, talvolta accompagnato anche al dolore e dilatazione gastrica. Le bollicine, infatti, possono provocare la dilatazione delle pareti gastriche. Questo effetto è nocivo per chiunque ma in particolar modo per chi soffre di reflusso gastroesofageo, che potrebbe vedere peggiorare le proprie condizioni. Anche altre patologie non vanno particolarmente d’accordo con l’acqua gasata. Chi soffre di ulcera e gastrite dovrebbe tenersene alla larga per non rischiare di peggiorarne i sintomi.

L’acqua frizzante fa ingrassare?

Un mito comune è che l’acqua frizzante possa causare un aumento di peso. Tuttavia, la verità è che l’acqua frizzante non fa ingrassare. Questo perché l’acqua frizzante ha lo stesso apporto calorico dell’acqua minerale naturale, ovvero zero calorie. Quindi, se ti stai chiedendo se l’acqua frizzante si può bere durante la dieta, la risposta è sì.

Tuttavia, è importante notare che l’acqua frizzante può causare un senso di gonfiore temporaneo a causa della presenza di anidride carbonica che dilata le pareti gastriche. Questo non significa che stai ingrassando, ma è semplicemente un effetto temporaneo delle bollicine. Quindi, mentre l’acqua frizzante non causa un aumento di peso, può causare un senso di gonfiore. Se questo diventa scomodo, potrebbe essere utile limitare il consumo di acqua frizzante o alternarla con acqua naturale.

Conclusione

In conclusione, mentre l’acqua frizzante ha alcuni benefici per la salute, come facilitare la digestione e aumentare il senso di sazietà, può anche causare problemi se consumata in eccesso. Pertanto, è importante bere con moderazione e ascoltare il proprio corpo. Se si notano effetti indesiderati come gonfiore o dolore addominale dopo aver bevuto acqua frizzante, potrebbe essere meglio limitarne il consumo o passare all’acqua naturale.

Lascia un commento