La carne di wagyu che sta spopolando sul web: che cos’è, dove trovarla e perché sta avendo questo successo!

La carne di wagyu è una delle carni più pregiate e ricercate al mondo, grazie alla sua straordinaria marmorizzazione, al suo sapore delicato e alle sue proprietà nutrizionali. Ma cosa rende questa carne così speciale? Quali sono le sue origini e le sue varietà? E dove si può acquistare in Italia? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande e di farvi scoprire il fascino di questa eccellenza gastronomica.

Cos’è la carne di wagyu

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Wagyu è una parola giapponese che significa “manzo giapponese” e indica una categoria di bovini originari del Giappone, caratterizzati da una genetica particolare che favorisce l’accumulo di grasso intramuscolare, ovvero la marezzatura. Questa conferisce alla carne una consistenza morbida, succosa e aromatica, oltre a renderla più salutare, in quanto ricca di acidi grassi insaturi, come gli omega 3 e gli omega 6.

Esistono quattro razze principali di wagyu: la Kuroge (nero), la Akage (rosso), la Nihon Tankaku (corto) e la Mukaku (senza corna). La più diffusa e apprezzata è la Kuroge, che comprende a sua volta diversi ceppi genetici, tra cui il famoso Tajima, da cui deriva il celebre manzo di Kobe.

Dove si trova la carne di wagyu

La carne di wagyu è prodotta principalmente in Giappone, dove esistono diverse prefetture che vantano una tradizione secolare nell’allevamento di questi bovini. Tra le più note ci sono Hyogo (dove si trova Kobe), Saga, Miyazaki, Kagoshima e Hokkaido. Ogni prefettura ha le sue peculiarità climatiche, ambientali e culturali che influenzano la qualità della carne.

Tuttavia, negli ultimi decenni, la carne di wagyu si è diffusa anche in altri paesi del mondo, grazie all’esportazione di alcuni capi o di seme congelato. Tra i principali produttori esteri ci sono Australia, Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda e Cile. In questi paesi il wagyu viene spesso incrociato con altre razze locali, come l’Angus o l’Hereford, per adattarlo meglio alle condizioni climatiche e al mercato.

In Italia la carne di wagyu è ancora poco conosciuta e difficile da reperire. Tuttavia esistono alcuni allevamenti che si sono specializzati nella produzione di questa carne pregiata, seguendo i criteri qualitativi e le tecniche di allevamento tipiche del Giappone. Tra questi possiamo citare l’Oberweidacherhof in Alto Adige, che alleva bovini di razza Kuroge Wagyu provenienti dall’Australia e li nutre con fieno biologico e cereali locali.

Perché la carne di wagyu sta conquistando il web

La carne di wagyu sta diventando sempre più popolare tra gli appassionati di gastronomia e i food blogger, che ne apprezzano il gusto unico e la versatilità in cucina. Infatti questa carne si presta a diverse preparazioni: dalla classica bistecca alla griglia o alla piastra, al carpaccio o al tartare crudo, fino al sushi o al sashimi per i più audaci.

La carne di wagyu ha anche un forte impatto visivo, grazie alla sua marmorizzazione intensa e brillante che crea un contrasto cromatico con il rosso della polpa. Questo rende questa carne molto fotogenica e attraente sui social network, dove spopolano le immagini dei tagli più pregiati e dei piatti più creativi realizzati con il wagyu.

In conclusione, la carne di wagyu è una delle carni più esclusive e raffinate che si possano gustare, una vera e propria esperienza sensoriale che merita di essere provata almeno una volta nella vita. Se siete curiosi di scoprire questa delizia, potete acquistarla online su siti specializzati come Wagyu Company o Shop Longino, oppure cercare un ristorante che la propone nel suo menù. Non ve ne pentirete!

Lascia un commento