La parmigiana di melanzane perfetta: scopri come farla con questi consigli!

La parmigiana di melanzane è un piatto tradizionale antico, che troviamo principalmente nelle tavole del sud italia, ma diffuso in tutto il mondo.

La parmigiana richiede attenzione nella sua preparazione, e presuppone che le melanzane debbano essere fritte e poi assemblate e infornate.

La riuscita perfetta di questo piatto non è così immediata e semplice, e sicuramente a molti di voi sarà capitato di ottenere un parmigiana leggermente “acquosa”. 

Ecco pertanto alcuni consigli su come evitare spiacevoli soprese e cosa evitare.

I consigli per una parmigiana perfetta

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

1. Scegliere melanzane della giusta grandezza

La dimensione delle melanzane utilizzate può essere importante per una questione di tempo e comodità: meglio usare quelle grandi, evitando quelle di piccola taglia.

Se si scelgono melenzane di piccola taglia, infatti, bisognerà utilizzarne di più, con un maggior dispendio di tempo.

2. Non usare melanzane acquose

Scegliere melanzane sbagliate è uno dei principali motivi della cattiva riuscita della parmigiana e un errore comune è quello di usare melenzane contenenti troppa acqua: preferire quelle che non provengono da coltivazione in serra, dato che queste contengono più acqua.

In ogni caso, se non si conosce la provenienza delle melanzane che si stanno utilizzando, un trucco furbo è quello di farle a fette e ricoprirle di sale: in questo modo perderanno l’acqua!

3. Scegliere olio di buona qualità

Sbagliare l’olio utilizzato per la frittura è uno delle cause di malriuscita del piatto: c’è chi utilizza solo olio d’oliva, chi preferisce quello d’arachide o quello di girasole.

Diciamo che, in linea di massima, vanno bene tutti e tre, ma la cosa importante è che sia olio di buona qualità.

4. Usare il formaggio giusto

Anche la scelta del formaggio è determinante: per la parmigiana si usa il pecorino grattugiato siciliano o, in alternativa, del parmigiano reggiano.

C’è però chi talvolta aggiunge mozzarella o fiori di latte: è un errore!

Utilizzare latticini freschi fa sì che rilascino acqua in cottura, “inzuppando” la pietanza. 

Se proprio si vuole usare dei latticini è meglio evitare la mozzarella, e orientarsi su formaggi più asciutti, come un caciocavallo o una scamorza.

5. Non sbagliare la consistenza del sugo

La consistenza del sugo è fondamentale per una buona riuscita del piatto: a volte risulta troppo concentrato, a volte troppo brodoso.

Bisogna quindi bilanciare bene la sua consistenza: se è troppo concentrato la parmigiana diventa secca e in fase di cottura si attacca alla teglia, mentre se è troppo liquido, ancora una volta, il piatto potrebbe risultare annacquato.

6. Attenzione alla frittura

Per seguire la ricetta tradizionale, le melanzane andranno fritte prima di assemblare la parmigiana.

Bisogna fare attenzione che le melenzane non si impregnino troppo di olio: dopo averle scolate dall’olio, prima di iniziare a stenderle in teglia per la parmigiana, tamponarle con della carta assorbente in modo che siano asciutte e prive di olio in eccesso.

E tu come fai la parmigiana? Conosci dei trucchi che non sono presenti in questo articolo? Fammeli sapere con un commento!

Lascia un commento