Guida veloce ai simboli più comuni della friggitrice ad aria: li conosci tutti?

La friggitrice ad aria è diventata in pochissimo tempo uno degli elettrodomestici preferiti dagli italiani: al suo interno è possibile cuocere qualsiasi tipologia di alimento in quanto è una sorta di forno ventilato, con il vantaggio di ottenere una superficie croccante proprio come quella di un fritto.

Conosci tutti i simboli dei pulsanti che puoi trovare sulla friggitrice ad aria? Vediamoli insieme per avere le idee più chiare su come utilizzare questo elettrodomestico.

I simboli delle friggitrici

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Vuoi acquistare una nuova friggitrice ad aria? Puoi trovarla facilmente cliccando qui e all’acquisto avrai anche 20€ di sconto!

Quali simboli sono generici per ogni friggitrice?

A prescindere dal modello, le airfryer tendono ad avere delle impostazioni classiche da conoscere, parliamo di:

  • Accensione e arresto, ovvero il tasto centrale con cui accendere e spegnere il dispositivo;
  • Timer, per l’impostazione dei minuti;
  • Mantenimento del caldo, ovvero quel comando che mantiene il cibo caldo evitando che si cuocia ancora;
  • Preriscaldamento, condizione necessaria per riscaldare la macchina prima dell’inserimento del cibo;
  • Scongelamento, rappresentato da un fiocco di neve e che serve a scongelare senza pericolo gli alimenti provenienti dal freezer;
  • Temperatura, ovvero i gradi di cottura da impostare automaticamente o manualmente.

A seconda del modello la posizione dei tasti cambierà, alcune friggitrici ad aria possono essere dotate di una manopola per regolare i minuti o la temperatura mentre altre saranno completamente touchscreen. 

I comandi preimpostati

Ogni friggitrice ad aria ha una serie di comandi preimpostati che la caratterizzano e che sono intuitivi: per ogni dubbio basterà leggere il manuale di istruzioni all’interno del pacco ma, in linea generale, è necessario fidarsi del proprio istinto e di un buon ricettario per airfryer! Solitamente ogni modalità è indicata con il simbolo dell’alimento da introdurre per cui ci saranno carne, pesce, patatine fritte, dolci, verdure, ecc. La netta distinzione di queste categorie è molto semplice: la tecnologia intelligente consente di riconoscere la consistenza del cibo e di applicare la corretta cottura. Le patatine, ad esempio, necessitano di 200° e una quindicina di minuti per poter cuocere in meno tempo e lasciare l’esterno croccante. La carne, al contrario, verrà impostata a una temperatura minore (solitamente 170°) in modo da lasciare umido il suo interno ed evitare che il pezzo bruci all’esterno. Insomma, l’intero procedimento è regolato in modo da facilitare l’utilizzo della friggitrice ad aria e permettere, anche a chi non è avvezzo in cucina, di potersi cimentare in deliziosi manicaretti. È pur vero che basta un po’ di esperienza per capire perfettamente come usare questa macchina ma con i vari programmi, sarà davvero molto rapido passare dal livello principiante a quello master!

Lascia un commento