Metodi per pulire le pentole bruciate esternamente e consigli per prevenire il problema

Le pentole e le padelle sono utensili da cucina indispensabili, ma a volte possono subire dei danni dovuti al calore eccessivo o alla cottura prolungata. Se la parte esterna delle tue pentole e padelle è bruciata o annerita, non disperare: ci sono alcuni metodi efficaci per rimuovere le macchie e far tornare i tuoi utensili come nuovi. In questo articolo ti spiegherò come pulire le pentole e padelle bruciate esternamente con prodotti naturali o chimici, a seconda della gravità dello sporco e del materiale di cui sono fatti i tuoi utensili.

Pulire le pentole bruciate esternamente con prodotti naturali

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Se le tue pentole e padelle sono bruciate esternamente in modo lieve o moderato, puoi provare a pulirle con dei prodotti naturali che hai già in casa. Questi prodotti sono ecologici, economici e non danneggiano il materiale delle tue pentole e padelle. Ecco alcuni esempi:

  • Aceto e bicarbonato di sodio: l’aceto e il bicarbonato di sodio sono due ingredienti che hanno proprietà sgrassanti e disincrostanti. Per usarli, devi versare dell’aceto bianco in una ciotola e aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Mescola bene e poi immergi un panno morbido o una spugna nella soluzione. Strofina la parte esterna della pentola o della padella bruciata con il panno o la spugna, facendo attenzione a non graffiare il materiale. Lascia agire per qualche minuto e poi risciacqua con acqua calda. Ripeti l’operazione se necessario.
  • Sale e limone: il sale e il limone sono altri due ingredienti che aiutano a rimuovere le macchie bruciate dalle pentole e padelle. Per usarli, devi spremere il succo di un limone in una ciotola e aggiungere due cucchiai di sale grosso. Mescola bene e poi applica la pasta ottenuta sulla parte esterna della pentola o della padella bruciata. Lascia agire per circa 15 minuti e poi strofina con un panno morbido o una spugna. Risciacqua con acqua calda e asciuga bene.
  • Coca-Cola: la Coca-Cola è una bevanda che contiene acido fosforico, una sostanza che aiuta a sciogliere lo sporco bruciato dalle pentole e padelle. Per usarla, devi versare della Coca-Cola in una pentola capiente e portarla a ebollizione. Poi immergi la parte esterna della pentola o della padella bruciata nella Coca-Cola bollente e lasciala in ammollo per circa 30 minuti. Poi togli la pentola o la padella dalla Coca-Cola e strofina con un panno morbido o una spugna. Risciacqua con acqua calda e asciuga bene.

Pulire le pentole bruciate esternamente con prodotti chimici

Se le tue pentole e padelle sono bruciate esternamente in modo grave o se i metodi naturali non hanno funzionato, puoi provare a pulirle con dei prodotti chimici specifici per la pulizia degli utensili da cucina. Questi prodotti sono più potenti dei prodotti naturali, ma possono essere aggressivi per il materiale delle tue pentole e padelle, quindi usali con cautela e seguendo le istruzioni del produttore. Ecco alcuni esempi:

  • Detergente per forno: il detergente per forno è un prodotto che serve a rimuovere lo sporco incrostato dal forno, ma può essere usato anche per pulire le pentole e padelle bruciate esternamente. Per usarlo, devi indossare dei guanti protettivi e spruzzare il detergente sulla parte esterna della pentola o della padella bruciata. Lascia agire per il tempo indicato sulle istruzioni del prodotto (di solito 10-15 minuti) e poi strofina con una spazzola metallica o una paglietta di ferro. Risciacqua con acqua calda e asciuga bene.
  • Anticalcare: l’anticalcare è un prodotto che serve a rimuovere il calcare dai rubinetti, dalle piastrelle e dalle superfici in acciaio inox, ma può essere usato anche per pulire le pentole e padelle bruciate esternamente. Per usarlo, devi spruzzare l’anticalcare sulla parte esterna della pentola o della padella bruciata. Lascia agire per qualche minuto (non più di 5) e poi strofina con un panno morbido o una spugna. Risciacqua con acqua calda e asciuga bene.
  • Acido citrico: l’acido citrico è un prodotto che si trova in polvere o in cristalli nei negozi di prodotti naturali o online. Ha proprietà disincrostanti e antiossidanti ed è adatto per pulire le pentole e padelle bruciate esternamente in alluminio o rame. Per usarlo, devi sciogliere due cucchiai di acido citrico in un litro di acqua calda. Poi immergi la parte esterna della pentola o della padella bruciata nella soluzione di acido citrico e lasciala in ammollo per circa un’ora. Poi togli la pentola o la padella dalla soluzione di acido citrico e strofina con un panno morbido o una spugna. Risciacqua con acqua calda e asciuga bene.

Consigli per prevenire le macchie bruciate sulle pentole e padelle

Per evitare di dover pulire le pentole e padelle bruciate esternamente, è bene seguire alcuni consigli pratici che ti aiuteranno a preservare i tuoi utensili da cucina:

  • Usa sempre una fiamma adeguata alla dimensione della tua pentola o padella: se usi una fiamma troppo alta rischi di surriscaldare il materiale della tua pentola o padella e di provocare delle macchie bruciate.
  • Non lasciare mai la tua pentola o padella sul fuoco senza cibo al suo interno: se la tua pentola o padella è vuota rischia di scaldarsi troppo rapidamente e di danneggiarsi irreparabilmente.
  • Non usare mai utensili metallici per mescolare il cibo nella tua pentola o padella: se usi utensili metallici rischi di graffiare il materiale della tua pentola o padella e di favorire l’aderenza dello sporco.
  • Pulisci sempre la tua pentola o padella dopo averla usata: se lasci lo sporco sulla tua pentola o padella rischi che si secchi e si incrosti rendendo più difficile la sua rimozione.

Seguendo questi consigli potrai mantenere le tue pentole e padelle sempre pulite ed efficienti.

Lascia un commento