Il ciambellone: gli errori da non commettere per una torta alta e soffice!

Quante volte capita che appena sfornato un bel ciambellone alto e fragrante, esso si sgonfi a vista d’occhio non appena si inizia a raffreddare? Non temere! È un problema molto comune, ma vediamo insieme quali sono i fattori che portano a questo risultato!

Per questi errori, infatti, ci sono ovviamente dei rimedi: vediamoli insieme in questa guida!

Le cause di un ciambellone basso

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

1. Temperatura di cottura sbagliata

La temperatura a cui generalmente cuociono le torte è di 180°C.

Il ciambellone, quindi, rischia di venire basso quando la temperatura del forno è troppo alta perché si forma subito una sorta di crosta che, mentre l’impasto continua a cuocere, si rompe facendo fuoriuscire l’aria e quindi sgonfiare la torta.

Inoltre, il forno deve essere già caldo quando si inforna la torta o lo sbalzo termico la farà rompere.

2. Tempo di cottura sbagliato

La torta potrebbe abbassarsi dopo essere stata tirata fuori dal forno perché è stata sfornata troppo in anticipo: in questo modo, il ciambellone non ha raggiunto la consistenza ottimale e non si è ”stabilizzato”, sgonfiandosi quindi non appena viene tolto dal forno.

È importante anche non aprire il forno quando la torta è in cottura, ma solo quando siamo sicuri che è trascorso abbastanza tempo, per poi procedere con la famosa ”prova stecchino”: se infilando uno stecchino all’interno della torta, questo viene fuori senza residui, allora la torta è pronta per essere sfornata.

3. Consistenza delle uova ( il più frequente)

Montare le uova in maniera non corretta può rappresentare il principale problema per il quale la torta non riesce perfettamente. 

Le uova, quando la ricetta non richieda montature separate, vanno montate intere con lo zucchero, preferibilmente con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.

Se invece la ricetta richiede montature separate, bisogna prima montare i tuorli con lo zucchero ed il burro o l’olio, poi aggiungere gli ingredienti “secchi” e solo alla fine i bianchi montati a neve con le fruste ben pulite!

Importante anche la temperatura delle uova: se non sono fredde abbastanza, gli albumi potrebbero non montarsi.

Anche i movimenti durante questa fase devono essere ben precisi: i tuorli, infatti, potrebbero non diventare spumosi proprio perché non vengono amalgamati correttamente; fare movimenti circolari e non troppo veloci, senza strapazzarli, aiutandosi con una spatola o delle fruste da cucina, assicurandosi che non vi siano grumi e che il composto sia compatto ed omogeneo.

E tu conosci altre cause per una mal riuscita dei ciambelloni? Fammelo sapere con un commento!

Lascia un commento