I cibi “sfortunati” che non devi assolutamente mangiare a Capodanno!

Riti scaramantici, apotropaici, cornetti, intimo rosso, lenticchie e cotechino: attenzione perché potrebbe rivelarsi tutto inutile se a Capodanno mangeremo questi cibi!

Certo il tono di questo articolo è decisamente scherzoso, ma ci sono dei Paesi con tradizioni nazionali molto radicate che prendono molto sul serio il pranzo di Capodanno. Passiamo in rassegna alcuni dei cibi considerati portafortuna se mangiati a Capodanno e al contrario altri che sarebbero il biglietto per la prosperità.

Quali sono i cibi da non mangiare a Capodanno?

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Frutti ovali

Nelle Filippine è tradizione consolidata preparare la tavola per San Silvestro con frutta esclusivamente rotonda. Quindi, come anche in Italia, l’uva è simbolo della buona sorte e ne andrebbero mangiati 12 acini per sortire l’effetto scaramantico desiderato. Così potranno esser mangiati meloni, prugne, mandarini, arance etc. Se vedete un ananas o una pera nel cesto della frutta, rifiuta caldamente l’offerta! I frutti ovali sono simbolo di sfortuna. La forma tonda invece ricorderebbe quella delle monete e pertanto porterebbe soldi per il novello anno.

Pane con buchi di lievitazione

In molte tradizioni fra cui anche quella irlandese, se affettando la pagnotta durante il pranzo di Capodanno, troveremo dei buchi, chiaramente dovuti alla lievitazione, questo sarebbe presagio di morte. Questa forma ricorderebbe la forma di una bara quindi considerato di cattivo auspicio! Meglio optare per i grissini magari?

Pollo, faraona e tacchino

Qualsiasi animale con le ali comprese anatre, oche, galline, polli e tacchini non andrebbero mai portati in tavola a Capodanno. Infatti le ali farebbero volare via la fortuna. Meglio quindi optare per animali ben piazzati come maiale e manzo.

Aragosta e Granchio 

È risaputo, forse erroneamente,  che aragosta e granchio camminino all’indietro. Per questo motivo mangiarli per San Silvestro o il primo gennaio causerebbe battute d’arresto nell’anno a venire. La Scienza ci dice che l’astice procede all’indietro solo quando messo in pericolo ma comunque meglio scegliere pesci che procedano sempre in avanti. Ad esempio il Salmone è considerato portatore di prosperità.

Cento di questi spaghetti

In Oriente la pasta lunga come gli spaghetti sono considerati portatori di longevità. Attenzione però, a non rompere gli spaghetti perché si ridurrebbe la vita. D’altra parte anche in Italia è considerato un oltraggio spezzare gli spaghetti per farli entrare in pentola!

Ecco quindi cosa evitare di mangiare a Capodanno. 

Lascia un commento