La colazione di Pasqua! Come allestire il tradizionale brunch e stupire gli ospiti!

Come al Natale sta la cena, così alla Pasqua sta la colazione: la colazione di Pasqua è indubbiamente il momento di convivialità più importante di questa festività e ovviamente vogliamo un risultato eccellente!

Come fare a rendere la colazione di Pasqua semplicemente impeccabile? Scopritelo insieme a noi!

Come preparare la perfetta colazione di pasqua!

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

La colazione pasquale: cosa simboleggia

Diciamo che la colazione Pasquale è una sorta di “brunch”, termine inglese che deriva dalla fusione delle parole “breakfast” (colazione) e “lunch” (pranzo): infatti il brunch è una colazione sostanziosa e colma anche di piatti salati, cui solitamente noi italiani siamo meno abituati in quel momento della giornata.

La mattina di Pasqua segna la fine della quaresima, nonché il giorno della Resurrezione: appunto per questo si predilige

il momento della colazione per celebrare questo giorno, contrassegnando la fine del digiuno e il ritorno ai normali piaceri e ritmi di vita.

Come allestire la tavola

Data l’importanza di questo pasto, la tavola deve essere apparecchiata ed allestita in maniera allegra ed elegante. 

Scegliete un colore dominante, preferibilmente su toni pastello e che illuminino l’ambiente: azzurro, rosa, giallo paglierino, verde, abbinando di conseguenza bicchieri e tovaglioli.

Disponete le decorazioni, spargete uova di cioccolato e fiori di qua e di là e allestite il tutto secondo i vostri gusti e secondo ciò che meglio si intona all’ambiente.

I piatti della tradizione

Il “brunch” di Pasqua perfetto deve contenere sia pietanze salate che dolci: coratella, pizza al formaggio, torte pasquali salate, ma anche colombe, uova di cioccolato e dessert pasquali. 

In particolare, la coratella va servita con i carciofi, un must della cucina romana, in particolare del quartiere Testaccio.

Un must della colazione Pasquale è poi il casatiello napoletano: una torta salata con al suo interno formaggi e salumi, con uova sode intere incastonate nella superficie.

E sempre sul filone della tradizione patenopea, un altro dolce che NON PUO’ essere assente a Pasqua è la pastiera napoletana: una deliziosa torta di ricotta avvolta in pasta frolla e aromatizzata con delicati fiori di arancio.

Della pastiera esistono tante varianti, volendo potete anche aggiungere gocce di cioccolato alla ricotta, o anche preparare una pastiera al cacao.

Non possono mancare le UOVA SODE

Le uova sode sono il simbolo della Pasqua, meglio ancora se decorate: rappresentano la rinascita, e sono il dono-simbolo della tradizione pasquale.

Ovviamente ricordatevi di potare le uova di cioccolato per i bimbi, non che non siano apprezzate anche dagli adulti!

Ora che avete ricevuto i consigli da mettere in atto per una colazione di pasqua perfetta, non vi resta che seguirli e… – anche se in largo anticipo – buona pasqua a tutti! =)

1 commento su “La colazione di Pasqua! Come allestire il tradizionale brunch e stupire gli ospiti!”

Lascia un commento