Trucchi per conservare il prezzemolo fino all’inverno ed averlo sempre a disposizione per le tue ricette!

Dal momento che il prezzemolo sta bene su tutto, viene da sé che nella cucina di un vero chef non può mai mancare il prezzemolo.

Ma come facciamo a conservare quest’erba aromatica così versatile e profumata, per portarla fino all’inverno?

Con questi piccoli trucchi sarà un gioco da ragazzi!

Tre metodi per conservare il prezzemolo fino all’inverno

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Il prezzemolo può essere conservato a mollo, in freezer o essiccato.

Qualunque sia il metodo da voi prescelto, è fondamentale che prima lo laviate e puliate, scartando le foglie meno sane.

Potete inoltre, per una pulizia più profonda, immergere il prezzemolo in acqua fredda e bicarbonato di sodio, per poi risciacquarlo con abbondante acqua corrente.

Una volta lavato, tamponatelo delicatamente per asciugarlo completamente.

Fatto questo, potete procedere alla sua conservazione.

1. A mollo (massimo 10 giorni)

Se intendete consumarlo nel breve termine, vi basta metterlo in un sacchetto ermetico.

Ma se intendete farlo durare una decina di giorni, allora l’ideale è conservarlo con i gambi immersi nell’acqua, come fosse un fiore.

In questo caso prendete un bicchiere (o una bottiglietta di vetro) e immergetevi il vostro prezzemolo: le foglie si manterranno fresche per più giorni.

2. In freezer (fino a 6 mesi)

Se invece intendete conservarlo molto a lungo, allora il freezer è la soluzione ottimale.

A circa -18 gradi, il prezzemolo mantiene infatti le sue proprietà e caratteristiche fino a 6 mesi.

Potete riporlo in un sacchetto ermetico (che puoi acquistare cliccando qui) già sbriciolato, oppure disporre i ciuffi interi su una teglia, metterli in congelatore per qualche ora, quindi cacciarlo e metterlo nel sacchetto, in modo da non congelare le foglie attaccare. 

Oppure ancora potete tritare le foglie, metterle in uno stampo per il ghiaccio, aggiungendo un po’ di acqua (o di olio, se volete prepararlo direttamente per il soffritto), e formare dei cubetti così da avere già le quantità dosate.

Come detto, con questo metodo si conserva per circa 6 mesi.

3. Essiccato (più di 6 mesi)

Infine, un altro metodo consiste nell’essiccazione.

Se disponete di un essiccatore elettrico (puoi acquistarlo cliccando qui), vi basta solo inserirlo nell’essiccatore e rispettare i tempi di cottura in base al vostro modello di essiccatore. Indicativamente i tempi sono comunque di circa 3 o 4 ore.

In alternativa, potete essiccarlo in forno: dopo averlo sbollentato per qualche secondo, infornate il vostro prezzemolo a 60°C per circa un’ora, poi a forno spento lasciatelo dentro finché non sarà freddo (più o meno un’altra ora).

Lascia un commento