Il tema del momento: bollette alle stelle. Come risparmiare elettricità e gas quando cuciniamo?

L’inverno è alle porte e la situazione geopolitica degli ultimi tempo non è delle migliori, tanto che tutti i governi stanno cercando di limitare gli aumenti di luce e gas.

Ma come possiamo noi, nel nostro piccolo, ridurre i consumi per risparmiare un po’ sulle bollette, e magari contribuire anche a ridurre il riscaldamento globale?

Già abbiamo parlato di questo argomento qualche mese fa, nell’articolo che puoi trovare cliccando qui, ma oggi parleremo anche dell’elettricità, che sta subendo un rincaro più lieve rispetto al gas, ma comunque ”fastidioso”, ascoltando i consigli di un illustre esperto nel settore.

Si tratta del fisico premio nobel Giorgio Parisi, che è sceso in campo per cercare di dare delle soluzioni utili, anche in cucina, per risparmiare qualcosa da mettere nel salvadanaio!

Come ridurre i consumi in cucina e risparmiare sulle bollette

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Il premio Nobel Giorgio Parisi si è “messo ai fornelli”

Parisi ha consigliato una ricetta per risparmiare: “Dopo che bolle la pasta, io metto il gas al minimo, in maniera che bolla bassissimo senza consumare gas in eccesso. Si può anche provare a spegnere il fornello, e ovviamente in questo modo si consuma ancora di meno ma la pasta cuocerà lo stesso”.

Così molti curiosi si sono messi ai fornelli per provare i consigli del famoso fisico, mentre gli scettici e puristi della cucina hanno storto un po’ il naso.

Non tutti sanno, però, che la cosiddetta “cottura passiva” ha origini antiche: le sue radici affondano addirittura nel Settecento.

La cosa però ha poco convinto gli chef, ammettiamolo. I risultati non sono proprio quelli della pasta cotta in modo “classico”.

Trucchi per risparmiare gas e corrente: i consigli degli chef

Esiste un modo alternativo per cuocere i cibi sono le marinature, già ben note ai più navigati, ma in realtà poco conisciute.

Se volete risparmiare presentando comunque un menù fantasioso, provate dunque a sperimentare marinature e cotture in frigo, lasciando da parte invece i mini-elettrodomestici da cucina, energivori per eccellenza.

Fruste elettriche? Evitatele se possibile e rimpiazzatele con le fruste manuali “della nonna”. 

È possibile preparare dall’antipasto al dolce cibi che impiegano una minima quantità elettrica e di gas. Il web ne è pieno! Basta solo buon occhio e una modica abilità di ricerca e in men che non si dica avrete a disposizione un menù coi fiocchi con cui stupire i vostri ospiti.

Che menù avete scelto di preparare? Scrivete nei commenti le vostre fantasiose idee!

Lascia un commento