Hai mai provato il tofu? Con queste dritte non ne farai più a meno!

Avete sentito parlare del tofu e vorreste provarlo ma siete ancora scettici, oppure l’ultima volta che lo avete assaggiato non vi è piaciuto molto?

Niente paura: lavorando un po’ sul gusto e sul condimento otterrete una pietanza facile da preparare e gustosa, ma anche molto amica della dieta, soprattutto vegana!

Tutti i segreti del tofu

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Cos’è il tofu

Il tofu, detto anche formaggio vegetale, è un alimento, tipico principalmente della cucina orientale, a base di soia, ricavato dalla cagliatura del suo latte.

Principalmente usato in diete vegane e vegetariane, è diventato diffusissimo anche tra coloro che non seguono questo tipo di dieta.

Come cucinarlo

Il tofu è un alimento incredibilmente versatile: può essere usato al posto della ricotta nelle lasagne bianche, o come ripieno. Ma anche in noodles, torte salate, bruschette e molto altro.

Leggenda narra che ”il tofu prende il sapore di ciò che gli metti vicino”: non è esattamente così, ma essendo un alimento abbastanza insipido può essere insaporito e condito in mille modi diversi.

Assicurati di selezionare la texture di tofu giusta

Diversi tipi di tofu hanno diverse consistenze, e ogni consistenza è adatta a determinati piatti.

Ad esempio, il tofu morbido è ideale per essere mescolato a dessert o zuppe, mentre quello più compatto e solido è ideale per essere servito come portata principale o aperitivo.

Spremi via l’acqua

Il tofu (un po’ come la mozzarella) va strizzato prima di essere cotto, specialmente quando si va a grigliarlo o friggerlo. Il tofu è infatti ricco di liquidi, e va strizzato delicatamente.

Se fai difficoltà a strizzarlo con le mani, puoi provare a posizionarlo in mezzo a due piatti o coperchi, in modo da riuscire a stringere con più facilità.

Condiscilo con delle spezie

Il tofu tende, come detto in precedenza, ad leggermente insipido, e bisogna quindi prediligerlo come ”accompagnamento” per altri piatti come insalate o poké.

Per mangiarlo da solo, quindi, è importante condirlo abbondantemente: marinalo, oppure cospargilo di paprika o spezie a tua scelta prima di cuocerlo, in modo da donargli sapore.

L’esempio più semplice… tofu al forno

La cottura in forno è il metodo più veloce per cuocere il tofu: strizzatelo, tagliatelo a cubetti, conditelo a piacere e infornatelo a 200 gradi fino a che i cubetti non saranno dorati.

Una volta pronto, condire a piacere, e il vostro tofu sarà pronto per essere mangiato!

E voi, avete mai provato il tofu? Fatemelo sapere con un commento!

Lascia un commento