Graffe napoletane: le tipiche zeppole di patate con un trucco per renderle morbide anche i giorni seguenti!

Le zeppole di patate fritte sono un dolcetto sfizioso e tipico della cucina italiana! Sono conosciute anche come graffe napoletane, e sono caratterizzate da uno strato esterno di zucchero e cannella che le rende ancora più buone! Vediamo come prepararle!

Zeppole di patate napoletane fritte

Zeppole di patate

Le zeppole più morbide e gustose che potrai mai preparare! Ideali per ogni periodo dell’anno, sia come dessert che come colazione!
Preparazione 40 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 1 ora 10 minuti
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 40 zeppole
Calorie 230 kcal

Ingredienti
  

  • 900 g farina 0
  • 6 patate (della grandezza circa di un uovo)
  • 4 uova
  • 2 bicchieri latte
  • 100 g burro
  • 150 g zucchero
  • 40 g lievito di birra (fresco)
  • 1 bicchierino cognac
  • buccia di due limoni grattugiata
  • 1 cucchiaio cannella

Istruzioni
 

  • Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!
  • In una pentola piena d’acqua, cuocere le patate per circa 30 minuti, finché non sarà semplice infilare una forchetta al loro interno.
  • Su una spianatoia di legno, disporre a fontana (oppure in planetaria) la farina e, al suo interno, versare le patate schiacciate ancora bollenti (altrimenti sarà più difficile) con uno schiacciapatate.
  • A questo punto, aggiungere metà del latte e iniziare a mescolare, facendo raffreddare bene le patate.
  • Successivamente, aggiungere le uova, lo zucchero, la cannella, il cognac, il burro fuso (per scoprire come ammorbidire al meglio il burro, trovi cliccando qui i consigli di Benedetta Rossi!), la buccia del limone e l’altra metà del latte in cui sarà stato precedentemente sciolto il lievito.
  • Iniziare ad ammassare, prima con una forchetta e poi a mano, in modo da ottenere un impasto molto morbido e appiccicoso, ma non troppo. Nel caso in cui però risulti troppo appiccicoso, o al contrario troppo duro, aggiustare con farina o latte.
  • A questo punto mettere l’impasto in una ciotola abbastanza capiente e lasciar lievitare per due ore a temperatura ambiente.
  • Trascorso il tempo necessario, spostare l’impasto sulla spianatoia infarinata e reimpastare velocemente in modo da far tornare l’impasto tonico dalla forma di un filone.
  • Tagliare ora l’impasto in pezzi (dovranno essere circa 40, tutti dello stesso peso) e arrotolarli a formare dei cordoncini, procedendo a dare la tipica forma delle zeppole, come in foto.
    zeppole di patate impasto
  • Lasciar ora lievitare per circa 15 minuti ed iniziare a friggere partendo dalle prime che sono state lasciate a lievitare.
  • Se cerchi una guida su come friggere alla perfezione, clicca qui! Friggere in abbondante olio di semi d’arachidi fino a doratura su entrambi i lati, lasciando poi asciugare su un foglio di carta assorbente.
  • Infine, passarle ancora calde in un mix di zucchero e cannella (come se fosse una panatura) e servire.

Buon appetito!

    Note

    Conservazione: 
    Le dosi sono abbondanti perché, essendo conservabili in congelatore, sono un salvavita per quando si ha voglia di uno spuntino dolce, anche a distanza di qualche giorno dalla loro preparazione. 
    Mettere quindi in congelatore la quantità di zeppole che si vuole conservare non appena saranno ben raffreddate.
    Al momento di consumarle, cacciarle dal congelatore e scongelarle in forno o in friggitrice ad aria per qualche minuto: saranno come appena fatte!

    Lascia un commento

    Voti degli utenti