Sazio dopo il pranzo di Pasqua? Ecco i liquori digestivi che devi provare assolutamente!

I liquori per la digestione sono delle bevande alcoliche che si consumano alla fine di un pasto con lo scopo di favorire il processo digestivo e alleviare il senso di pesantezza. Vediamo quali sono i migliori liquori per la digestione e le loro caratteristiche.

Perché i liquori fanno digerire?

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

I liquori fanno digerire perché contengono sostanze amare che stimolano le papille gustative e di conseguenza la produzione di saliva e di succhi gastrici. Questi fluidi aiutano a scomporre gli alimenti e a facilitarne il passaggio dallo stomaco all’intestino. Inoltre, i liquori sono ricavati da erbe, radici, frutta e altri ingredienti che hanno proprietà benefiche per lo stomaco, come la curcuma, il pepe nero, il limone, il carciofo e il corbezzolo. 

I liquori amari

L’amaro è uno dei liquori più diffusi e apprezzati per le sue proprietà eupeptiche, ovvero che stimolano la secrezione dei succhi gastrici. Si ottiene dalla distillazione e dalla macerazione di sostanze vegetali, come radici, cortecce, fiori e frutti. Ogni amaro ha una sua ricetta segreta e un suo sapore distintivo. Tra gli amari più famosi ci sono il Fernet Branca, il Braulio, il Cynar o la genziana.

Limoncello

Il limoncello è un liquore tipico della Campania, ma diffuso in tutta Italia, a base di scorze di limone, alcol e zucchero. Il limone è un frutto dalle note proprietà digestive, grazie alla sua azione disinfettante e alcalinizzante. Il limoncello si beve freddo, in piccoli bicchieri, ed è molto rinfrescante e profumato.

Amaretto

L’amaretto è un liquore originario della Lombardia, ma conosciuto in tutto il mondo, a base di mandorle amare o di noccioli di albicocca, erbe aromatiche e alcol. Ha un sapore dolce e delicato, con una gradazione alcolica del 28%. Si beve liscio o con ghiaccio, oppure si usa per aromatizzare caffè, dolci e cocktail.

Liquore di corbezzolo

Il liquore di corbezzolo è un liquore tipico della Sardegna, ottenuto dalle bacche di corbezzolo, un arbusto spontaneo che cresce nelle zone montuose dell’isola. Il corbezzolo ha proprietà ricostituenti, antinfiammatorie e digestive, grazie alla presenza di cinarina, una sostanza che stimola la produzione di bile. Il liquore di corbezzolo ha un colore rosso intenso e un sapore aspro e fruttato.

Questi sono solo alcuni esempi di liquori per la digestione che si possono trovare in Italia. Ogni regione ha le sue specialità e le sue tradizioni, che meritano di essere scoperte e assaggiate con moderazione. I liquori per la digestione non solo aiutano a digerire meglio, ma sono anche un modo per prolungare il piacere della tavola e della convivialità.

Lascia un commento