I migliori marchi di salmone affumicato in scatola: scopri quale scegliere per le tue ricette!

Il salmone affumicato in scatola è un prodotto pratico e gustoso, che si presta a diverse ricette e preparazioni. Ma come scegliere il migliore tra le tante marche disponibili sul mercato? Quali sono i criteri da considerare per valutare la qualità e il prezzo di questo alimento?

In questo articolo, ti propongo una classifica dei 10 migliori marchi di salmone affumicato in scatola, basata su alcuni parametri oggettivi e su una prova organolettica. Inoltre, ti darò alcuni consigli su come consumare, conservare e leggere l’etichetta del salmone affumicato in scatola.

Se cerchi delle ricette a base di salmone affumicato, puoi trovare quattro primi piatti al salmone cliccando qui!

I parametri oggettivi

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Per stilare la classifica dei 10 migliori marchi di salmone affumicato in scatola, ho tenuto conto di alcuni parametri oggettivi, che riguardano l’igiene, la sicurezza e la composizione del prodotto. Questi sono:

  • La conta totale dei microrganismi e degli agenti patogeni (escherichia coli, listeria e salmonella), che indica lo stato igienico del prodotto. Più è bassa, meglio è.
  • L’uso dei coloranti, che vengono somministrati al salmone di allevamento per conferire la colorazione “salmone” ai pesci. Più sono naturali, meglio è.
  • La presenza di idrocarburi aromatici (Ipa), che derivano dal processo di affumicatura e che possono essere cancerogeni. Più sono bassi, meglio è.
  • La presenza di mercurio, che può essere pericoloso per il nostro sistema nervoso centrale. Più è basso, meglio è.
  • La presenza di diossine e Pcb, che sono sostanze tossiche e cancerogene. Più sono basse, meglio è.

La prova organolettica

Oltre ai parametri oggettivi, ho valutato anche il gusto, l’aspetto e la consistenza del salmone affumicato in scatola, attraverso una prova organolettica. Ho considerato:

  • Il sapore: deve essere delicato, non troppo salato né troppo affumicato.
  • L’odore: deve essere gradevole, non rancido né sgradevole.
  • Il colore: deve essere uniforme, non troppo chiaro né troppo scuro.
  • La consistenza: deve essere morbida, non secca né gommosa.

La classifica dei 10 migliori marchi

Basandomi sui parametri oggettivi e sulla prova organolettica, ho stilato la seguente classifica dei 10 migliori marchi di salmone affumicato in scatola al supermercato:

  1. Labeyrie Scozia (6,64 €/100 g) – voto 9: è il migliore in assoluto per qualità e gusto. Ha un ottimo stato igienico, non usa coloranti artificiali, ha livelli bassissimi di Ipa, mercurio, diossine e Pcb. Il sapore è delicato e equilibrato, l’odore è gradevole, il colore è uniforme e la consistenza è morbida.
  2. St James Scotch Reserve (6,55 €/100 g) – voto 8,9: è quasi alla pari con il primo classificato. Ha un buono stato igienico, non usa coloranti artificiali, ha livelli bassi di Ipa, mercurio, diossine e Pcb. Il sapore è delicato e armonico, l’odore è gradevole, il colore è uniforme e la consistenza è morbida.
  3. Coop Origine Salmone Scozzese (4,15 €/100 g) – voto 8: è il migliore tra i prodotti a marchio della grande distribuzione. Ha un buono stato igienico, non usa coloranti artificiali, ha livelli bassi di Ipa, mercurio, diossine e Pcb. Il sapore è delicato e piacevole, l’odore è gradevole, il colore è uniforme e la consistenza è morbida.
  4. Seafood Salmone Scozzese (5,99 €/100 g) – voto 7,5: è un prodotto di buona qualità, ma con qualche difetto. Ha un discreto stato igienico, non usa coloranti artificiali, ha livelli medi di Ipa, mercurio, diossine e Pcb. Il sapore è delicato, ma un po’ troppo salato, l’odore è gradevole, il colore è uniforme e la consistenza è morbida.
  5. The Icelander Salmone Norvegese (2,26 €/100 g) – voto 7,4: è l’unico prodotto norvegese della classifica, ed è anche il più economico. Ha un discreto stato igienico, non usa coloranti artificiali, ha livelli medi di Ipa, mercurio, diossine e Pcb. Il sapore è delicato, ma un po’ troppo affumicato, l’odore è gradevole, il colore è uniforme e la consistenza è morbida.
  6. Conad Salmone Affumicato Scozzese (5,99 €/100 g) – voto 7,1: è un prodotto sufficiente, ma con alcuni difetti. Ha un discreto stato igienico, non usa coloranti artificiali, ha livelli alti di Ipa, mercurio, diossine e Pcb. Il sapore è delicato, ma un po’ troppo salato e affumicato, l’odore è gradevole, il colore è uniforme e la consistenza è morbida.
  7. Consilia Premium Salmone Affumicato Scozzese (4,99 €/100 g) – voto 7: è un prodotto sufficiente, ma con alcuni difetti. Ha un discreto stato igienico, non usa coloranti artificiali, ha livelli alti di Ipa, mercurio, diossine e Pcb. Il sapore è delicato, ma un po’ troppo salato e affumicato, l’odore è gradevole, il colore è uniforme e la consistenza è morbida.

Come conservare il salmone in scatola

Per conservare il salmone affumicato in scatola, è importante seguire alcune regole:

  • Conservare la scatola chiusa in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e luce.
  • Una volta aperta la scatola, trasferire il salmone in un contenitore ermetico e conservarlo in frigorifero per non più di 3 giorni.
  • Non ricongelare il salmone se è stato precedentemente scongelato.

Come leggere l’etichetta del salmone in scatola per scegliere in autonomia

Per leggere l’etichetta del salmone affumicato in scatola, è importante prestare attenzione a alcuni elementi:

  • La provenienza del salmone: deve essere indicata la zona di pesca o di allevamento. Il salmone selvaggio è più pregiato e sostenibile di quello di allevamento.
  • Il metodo di affumicatura: deve essere indicato se è stato usato del fumo naturale o liquido. Il fumo naturale è più tradizionale e sicuro di quello liquido.
  • La lista degli ingredienti: deve essere breve e semplice. Il salmone affumicato dovrebbe contenere solo salmone, sale e fumo. Se ci sono altri ingredienti, come zucchero, aromi o conservanti, significa che la qualità è inferiore.
  • La data di scadenza: deve essere chiara e visibile. Il salmone affumicato ha una durata limitata e va consumato entro la data indicata.

Lascia un commento