Salsa di pomodoro sulla tua pizza: 7 errori a cui devi prestare attenzione quando la condisci!

La pizza è uno dei piatti più amati e diffusi al mondo, simbolo dell’italianità e della cucina mediterranea. Tra le sue varianti più classiche e semplici, c’è quella con la salsa di pomodoro, che può essere arricchita con altri ingredienti come il formaggio, il basilico, l’origano o l’aglio. Ma per ottenere una pizza gustosa e ben condita, bisogna evitare alcuni errori comuni che possono rovinare il sapore e la consistenza della salsa.

Vediamo quali sono i 7 errori da non fare quando si mette la salsa di pomodoro sulla pizza. Se cerchi altri consigli per preparare una pizza perfetta, trovi cliccando qui i consigli sulla cottura e cliccando qui alcune idee per condimenti freschi dal sapore estivo!

1. Usare pomodori di scarsa qualità o non maturi

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

Il primo errore da evitare è quello di usare pomodori di scarsa qualità o non maturi, che possono rendere la salsa acquosa, insipida o troppo acida. Se vuoi sapere quali sono le migliori passate di pomodoro al supermercato, puoi scoprirlo cliccando qui. Se invece vuoi utilizzare i pomodori interi, per preparare una buona salsa di pomodoro per la pizza, bisogna scegliere pomodori freschi, maturi al punto giusto e possibilmente di varietà adatte alla cottura, come i San Marzano o i pomodori da sugo. Se non si ha a disposizione il prodotto fresco, si può ricorrere a dei pomodori pelati in scatola, controllando che siano interi e senza aggiunta di zuccheri o conservanti.

2. Non sbucciare e deseminare i pomodori

Il secondo errore da evitare è quello di non sbucciare e deseminare i pomodori, che possono lasciare dei residui indesiderati nella salsa e alterarne la consistenza. Per preparare una salsa di pomodoro liscia e omogenea, bisogna sbollentare i pomodori per qualche minuto in acqua bollente, togliere con attenzione la buccia e i semi e passarli al passino o al frullatore. In questo modo si otterrà una polpa fine e priva di impurità.

3. Aggiungere zucchero per correggere l’acidità

Il terzo errore da evitare è quello di aggiungere zucchero per correggere l’acidità della salsa, che può alterarne il sapore naturale e renderla troppo dolce. L’aggiunta di zucchero è un falso mito che non serve a bilanciare la salsa, ma solo a coprire il gusto del pomodoro. Per regolare l’acidità della salsa in modo naturale, bisogna aggiungere un pizzico di bicarbonato e mescolare bene, assaggiando per capire se il risultato è soddisfacente. Il bicarbonato neutralizza l’acidità senza modificare il sapore.

4. Condire troppo o troppo poco la salsa

Il quarto errore da evitare è quello di condire troppo o troppo poco la salsa, che può compromettere l’equilibrio dei sapori e la cottura della pizza. Per preparare una salsa di pomodoro per la pizza, bisogna aggiungere solo un pizzico di sale e un filo d’olio extravergine d’oliva, senza esagerare con le spezie o gli aromi. La salsa deve essere semplice e lasciare spazio al gusto del pomodoro e degli altri ingredienti che si vogliono aggiungere sulla pizza. Le dosi consigliate dai pizzaioli napoletani sono di circa 80-90 grammi di salsa per una pizza di circa 21-22 cm.

5. Mettere troppa o troppo poca salsa sulla pizza

Il quinto errore da evitare è quello di mettere troppa o troppo poca salsa sulla pizza, che può influire sulla cottura dell’impasto e sul risultato finale. Per condire bene la pizza con la salsa di pomodoro, bisogna versare un mestolo abbondante di salsa al pomodoro sulla base della pizza e spargerla con un movimento circolare, ricoprendo quasi tutta l’area, lasciando solo un bordo di circa 1,5 cm. Se si mette troppa salsa, si rischia di rendere la pizza troppo umida e molle, mentre se si mette troppo poca salsa, si rischia di rendere la pizza troppo secca e dura. La quantità di salsa va adattata anche al tipo di impasto e al tipo di forno che si usa, cercando sempre di ottenere un equilibrio tra i vari elementi.

6. Non far riposare la salsa prima dell’uso

Il sesto errore da evitare è quello di non far riposare la salsa prima dell’uso, che può impedire agli ingredienti di amalgamarsi bene e di sprigionare il loro aroma. Per preparare una salsa di pomodoro per la pizza, bisogna lasciarla riposare per almeno 30 minuti a temperatura ambiente, coperta con un panno o con della pellicola trasparente. In questo modo la salsa si addenserà leggermente e assorbirà i sapori del sale, dell’olio e delle eventuali spezie o aromi aggiunti.

7. Cucinare la salsa prima di metterla sulla pizza

Il settimo errore da evitare è quello di cucinare la salsa prima di metterla sulla pizza, che può far perdere alla salsa il suo colore e il suo gusto fresco e naturale. Per preparare una salsa di pomodoro per la pizza, bisogna usare il pomodoro crudo, senza farlo bollire o soffriggere in padella. La cottura della salsa avverrà in forno insieme alla pizza, senza alterarne le proprietà organolettiche e nutrizionali.

Conclusioni

La salsa di pomodoro per la pizza è un condimento semplice ma fondamentale per ottenere una pizza gustosa e ben fatta. Per prepararla al meglio, bisogna evitare i 7 errori che abbiamo elencato in questo articolo e seguire alcuni consigli pratici. Scegliere pomodori di qualità e maturi al punto giusto, sbucciarli e rimuovere i semini, correggere l’acidità con il bicarbonato, condire la salsa con moderazione, dosarla bene sulla pizza, farla riposare prima dell’uso e non cucinarla prima di metterla in forno sono le regole d’oro per una salsa di pomodoro per la pizza perfetta. Buon appetito!

Lascia un commento