Pasta alla carcerata: la ricetta tradizionale romana salva-frigo per eccellenza

La pasta alla carcerata è una ricetta classica romana che permette di utilizzare tutti quegli ingredienti avanzati nel frigo, prima che vadano a male. La sua versatilità e la facilità di preparazione ne fanno un piatto perfetto per una cena veloce e gustosa.

In questo articolo, scoprirai la ricetta originale della pasta alla carcerata, passo dopo passo.

Pasta alla carcerata svuota-frigo

Pasta alla carcerata: la ricetta originale della tradizione romana

La pasta alla carcerata è una famosissima ricetta salva frigo, al cui interno sono presenti ingredienti che solitamente avanzano, quindi ottima per liberare il frigo prima che qualcosa vada male.
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 40 minuti
Portata Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone
Calorie 250 kcal

Ingredienti
  

  • 400 g pasta lunga come i bucatini
  • 200 g salsiccia
  • 200 g pomodori pelati
  • 2 cucchiai olio EVO
  • 1 mazzetto prezzemolo
  • 2 spicchi aglio
  • 2 peperoncini
  • Sale e pepe q.b.

Istruzioni
 

  • Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!
  • Inizia preparando la salsiccia, rimuovendo il budello e sbriciolandola in pezzi grossolani. In una padella, fai dorare l'aglio con un cucchiaio di olio EVO e aggiungi la salsiccia. Cuocila per 10 minuti e aggiungi i peperoncini tritati.
  • Nel frattempo, porta a ebollizione l'acqua in una pentola e aggiustala di sale. Cala i bucatini e cuocili seguendo i tempi di cottura indicati sulla confezione. Scolali al dente e aggiungi un filo di olio extravergine di oliva conservandoli in una ciotola.
  • Aggiungi i pomodori pelati alla padella con la salsiccia e cuoci per altri 10 minuti, fino a quando tutto sarà ben cotto e amalgamato. Aggiusta di sale, pepe e prezzemolo tritato.
  • Aggiungi i bucatini alla padella e mantecali con il sugo, conservando un po’ di acqua di cottura per evitare che il tutto si secchi troppo.
  • Servi la pasta alla carcerata calda e guarnisci con del prezzemolo tritato fresco.

Note

La pasta alla carcerata è un piatto delizioso e versatile che ti permette di liberare il frigo e goderti un pasto gustoso senza sprechi. Provaci subito! Se cerchi altre ricette della tradizione romana, prova sua maestà, la carbonara, oppure la pasta cacio e pepe!

Lascia un commento

Voti degli utenti