La peperonata PERFETTA: i trucchi e i consigli per un risultato delizioso!

La peperonata, è un piatto molto popolare ed apparentemente semplice, ma che cela insidie e può trarre facilmente in inganno. Quali errori non vanno fatti quando cuciniamo la peperonata? Vediamolo insieme!

Se cerchi altre ricette a base di peperoni, puoi provare i peperoni ripieni al forno cliccando qui e dei consigli di Benedetta Rossi su come spellare i peperoni cliccando qui!

Quali errori non fare quando si prepara la peperonata?

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

1) Il colore dei peperoni

Direte: ma perché, il colore dei peperoni è importante quando prepariamo la peperonata? Ebbene sì.

Quelli verdi sono meno maturi, e potranno poi diventare o gialli o rossi, a seconda della varietà.

Quelli rossi sono amarognoli e croccanti, mentre quelli gialli hanno una polpa spessa, dolce e tenera.

Per preparare la peperonata è preferibile usare i peperoni gialli.

2) Il taglio dei peperoni

Anche il taglio incide sulla qualità della peperonata.

Meglio a listarelle o a cubetti? Quando devono essere lunghi (o grandi) i pezzi? Intanto, precisiamo che è meglio farli a listarelle, lunghe circa 5 cm ciascuna e spesse non più di un centimetro.

Se comunque preferite i cubetti, il quadrato deve essere molto piccolo, circa 2 cm per lato, al massimo 4 se li preferite più grandi.

Certo, dipende dove andrete a impiegare la peperonata. Un pezzo piccolo serve per un piatto corposo e a lunga cottura (come ad esempio un sugo), il pezzo grande invece è ottimo come contorno.

3) La giusta cottura

Il peperone della peperonata deve essere cotto a puntino: non deve essere né sfatto e molliccio, né troppo croccante. Diciamo che deve essere un peperone quasi “al dente”. Un po’ più che cotto, ma non stracotto.

Questo vi permetterà di assaporare la vostra peperonata anche il giorno successivo, perché altrimenti invece rischiereste di trovarvi una sorta di omogeneizzato di peperoni il giorno dopo.

4) Usare l’aceto

Molti non amano l’aceto, ma nella peperonata la componente fondamentale è l’agrodolce.

Spargere un cucchiaio di aceto sui peperoni è una buona idea per conferirgli quel retrogusto agrodolce: il vostro piatto guadagnerà così consistenza e rotondità, che mancando lo andrebbe invece a penalizzare.

Fammi sapere con un commento se applicherai questi suggerimenti!

1 commento su “La peperonata PERFETTA: i trucchi e i consigli per un risultato delizioso!”

Lascia un commento