Le 5 regole di Cannavacciuolo per ottenere dei primi piatti sempre al top!

Oggi vediamo insieme i consigli di Antonino Cannavacciuolo su come ottenere una pasta sempre perfetta. Secondo il famosissimo chef, infatti, esistono dei consigli importantissimi da seguire per non toppare nella preparazione dei primi.

Vediamo insieme tutti i consigli di Cannavacciuolo per un piatto di pasta perfetto in un’intervista rilasciata a Vanity Fair.

Antonino Cannavacciuolo e i primi perfetti

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

1. La pasta giusta per ogni condimento

A ogni ricetta va il suo formato! “Con le linguine il pesce va a nozze” spiega, ad esempio, lo chef.

Per una carbonara, invece, si può scegliere tra spaghetti e mezze maniche, che sono anche i due formati più ”universali”, adatti ad ogni occasione.

Infine, per una pasta al forno, l’ideale sono i rigatoni, più lunghi e sfiziosi quando vengono resi belli croccanti.

2. Scolate la pasta prima

La pasta, ci dice lo chef, va scolata prima: “Scolate la pasta qualche minuto prima e terminate la cottura nella padella con il sugo”, spiega.
Ad esempio, se la pasta prevede una cottura di 11 minuiti, scolatela al 9° minuto e terminate la cottura in padella insieme al condimento.

Questo è il concetto alla base della risottatura: trovi una guida specifica cliccando qui!

3. Rendete il piatto bello da vedere…

Una pasta bella da vedere migliora l’esperienza sensoriale, perché lo sappiamo bene: per noi italiani, la pasta è un’arte! E come tale, la presentazione del piatto è fondamentale.

Il segreto per una pasta bella e lucente è “finire di cucinarla in padella con un po’ di acqua da cottura, un goccio di olio d’oliva e un pizzico di sale”.

4. …e profumato!

Anche l’olfatto vuole la sua parte. Una pasta profumata è una pasta più buona.

“Ad esempio, sbollentate del basilico, poi scolatelo e usate la stessa acqua per cuocerci la pasta.. e dato che non buttiamo via nulla, lo stesso basilico si può usare per preparare una crema!”

5. Insaporite la pasta con i giusti aromi

Anche insaporire la pasta con aromi non è un elemento trascurabile. Lo chef consiglia una crema di aglio: “A una base di crema d’aglio italiano aggiungete un tuorlo d’uovo. Mescolate e aggiungete panna montata: è come fare una crema pasticcera.”


Per lo chef, questa speciale crema dà un tocco di classe finale a un buon piatto di pasta, e ben si adatta a moltissime preparazione!

E tu segui già questi consigli? Fammelo sapere con un commento!

Lascia un commento