Cosa sono gli gnocchi alla romana? Scopri cosa li distingue da quelli classici e perché sono così speciali!

Gli gnocchi alla romana sono tra i primi della cucina laziale più conosciuti: un taglio di pasta gustoso e casereccio, facilissimo da realizzare.

Questi gnocchi hanno, ovviamente, qualcosa che li differenzia dai classici gnocchi che tutti conosciamo, perché, oltre alla forma più schiacciata, mentre questi sono preparati con le patate, quelli alla romana sono a base di semolino, prodotto granuloso proveniente dalla macinazione dei cereali, e in particolare del grano.

Per preparare gli gnocchi alla romana, o, appunto, gnocchi di semolino, non servono particolari abilità manuali e quindi questo li rende un piatto particolarmente adatto anche ai principianti in cucina, ma nonostante la loro semplicità, sono un piatto estremamente gustoso: ecco perché sono sempre così apprezzati.

Come preparare gli gnocchi di semolino

Prima di continuare, ti ricordo che trovi il gruppo Whatsapp cliccando qui per ricevere le notifiche delle mie ricette e il canale Telegram cliccando qui! Puoi anche seguirmi su instagram per non perdere nessun aggiornamento, cliccando qui!

La storia

Dicevamo che gli gnocchi alla romana sono tra i primi popolari, dopo le più famose “sorelle” come carbonara, amatriciana, e pasta cacio e pepe. Subito dopo, appunto, vengono gli gnocchi alla romana. 

Le famose palline di acqua e farina venivano già preparate in tempi lontani, lontanissimi: si parla della loro esistenza già in epoca classica.

Col passare del tempo, il piatto ha assunto nuove connotazioni, che sono quelle che conosciamo oggi. 

Ingredienti e preparazione per gli gnocchi romani

Semolino, latte, burro, uova e formaggio grattugiato sono la base dei nostri gnocchi, che dovranno essere ammassati fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Lasciar riposare per 15/30 minuti, quindi stendere in ”salsicciotti” di pasta e tagliarli come i classici gnocchi romani.

La cottura avverrà in forno, naturalmente con il giusto condimento (di cui parleremo in seguito), in modo da rendere il piatto simile a un timballo.

Sono una pietanza adatta alle feste in famiglia, proprio perché sono un piatto ricco e che sazia.

Come condire gli gnocchi alla romana

La variante con burro e parmigiano è quella più famosa, ma nella tradizione pura andrebbero conditi con olio extravergine d’oliva e pecorino.

Dato che sono un piatto molto basic, però, possiamo dire che in realtà può essere condito a nostro piacimento, con i sughetti che ci aggradano, come sugo di pomodoro, formaggio, pesto, o anche aggiungere della pancetta e altri ingredienti di nostro gradimento, oppure ancora con funghi e salsiccia.

Inoltre hanno un ulteriore pregio: dato che sono a base di semolino, non sono un primo particolarmente calorico. 

Certo, il tutto varia però in base poi al condimento che andrete a scegliere che farà lievitare il conteggio delle calorie!

2 commenti su “Cosa sono gli gnocchi alla romana? Scopri cosa li distingue da quelli classici e perché sono così speciali!”

  1. Non mi sembra che la ricetta sia stata spiegata in modo chiaro e passo per passo,forse avranno capito chi è già esperto nella preparazione 😏

    Rispondi
    • Buongiorno! L’articolo è incentrato sulle caratteristiche degli gnocchi alla romana e sulla differenza con quelli classici, come si può anche chiaramente leggere dal titolo! Se siete interessati alla ricetta passo passo, fatemelo sapere con un commento e magari un giorno la pubblicheremo!😁

      Rispondi

Lascia un commento